“BRACI E ABBRACCI” SBARCA A MARTINA FRANCA

“BRACI E ABBRACCI” SBARCA A MARTINA FRANCA

Torna “Braci e abbracci” in versione estiva. Sarà un “hot edition” quella che si svolgerà a Martina Franca dal primo al 3 settembre in piazza Filippo d’Angiò (dalle ore 19 in poi, ingresso libero) per iniziativa dell’associazione “Creativa”. Dopo il successo avuto a Locorotondo nella scorsa primavera, diventa itinerante l’evento che mette insieme le migliori espressioni del fornello pugliese con il barbecue americano. Le migliori specialità di carne verranno cotte alla brace, offrendo agli appassionati tante specialità: dalla bombetta pugliese all’arrosticino abruzzese, passando per una selezione delle migliori carni internazionali. Si beve rigorosamente birra, 100% italiana e naturalmente si fa festa con un ricco programma di spettacoli, per una manifestazione che nasce con l’obbiettivo di attirare le famiglie.

Dai ritmi cubani al rock, e arriva il campione del mondo del peperoncino
La festa si consumerà intorno al palco che verrà allestito in piazza Filippo D’Angiò. E ovviamente si è cercato di soddisfare i gusti di un pubblico eterogeneo. Si partirà venerdì 1 settembre con l’animazione affidata alla scuola di ballo “El sol natural”, con musica cubana della tradizione e ritmi latini. L’obbiettivo sarà uno: ballare. Sabato 2 settembre si cambia genere con il concerto dei “Rockstar”. Stavolta si ballerà con un tributo ai principali gruppi rock internazionali e alle star della musica. Nella giornata finale di domenica 3, musica e animazione per i più piccoli. Sul palco saliranno i “I Sestimat”, un gruppo che ballerà e canterà pizziche e tarante. Sempre nella giornata di domenica ci sarà un ospite speciale: il neo campione del mondo dei mangiatori di peperoncini, Giancarlo Gasparotto, detto Jack Pepper. Chi vorrà potrà sfidarlo nel mangiare peperoncino e che riuscirà nella difficilissima impresa vincerà un premio a sorpresa.

Gli organizzatori: “Due tradizioni che si integrano, nel segno di una festa gioiosa”
Veniamo da un grande successo ottenuto nello scorso mese di aprile a Locorotondo – ha evidenziato alla vigilia l’organizzatore Dido Angelini – e c’era la voglia di far girare l’evento nell’intera valle d’Itria. Arriviamo nella sua capitale, con l’obbiettivo di bissare una festa che sposa la tradizione del territorio e che guarda alla cultura d’oltreoceano del BBQ. Riteniamo che le due cosa possano integrarsi perfettamente quando il comune denominatore è la gioia e il senso di comunità che si crea intorno al cibo. Non è casuale il titolo dell’evento: ‘Braci e abbracci’ è qualcosa che vuole far star bene la gente, in un grande abbraccio di piazza”.